“Saudade Maravilhosa” di Giuseppe Navarra

0
390

È in tutti gli store musicali  “Saudade Maravilhosa”, del chitarrista Giuseppe Navarra produzioni Terre Sommerse, una chitarra che sussurra i ritmi del Brasile!
La passione per questa solare terra nasce all’età di 8 o 9 anni quando, in una radiosa mattina di maggio, durante una passeggiata sulla Legnano nuova regalatagli dal padre, fu attirato da un suono magico, così come il canto delle sirene attirò Ulisse.
“Qui, presto, vieni, o glorioso Odisseo, grande vanto degli Achei, ferma la nave, la nostra voce a sentire.” Allo stesso modo Giuseppe Navarra fermò la bici e restò ad ascoltare incantato quel giovane, che, con la sua chitarra classica, suonava, con autentica maestria, “A Garota de Ipanema”.
In quel preciso e indimenticabile momento Totò Palermo divenne il suo primo Maestro di chitarra, Tom Jobim, Vinicius De Moraes e Badem Powell de Aquino, i primi Maestri di Bossa Nova e portoghese: il Brasile e la sua musica il grande sogno della vita; così che il papà di Giuseppe smise di regalargli biciclette e cominciò con gli strumenti musicali!

Con la sua chitarra trasforma questo CD in una sorta di summa della intera tradizione latino americana spaziando tra samba, choro, milonga, tango, zambas e chamané. Il chitarrista Giuseppe Navarra, infatti, non viene identificato con un solo genere musicale, ma la sua musica rappresenta un “mix” di tutti questi stili, grazie, soprattutto, ai suoi viaggi in Europa che lo hanno reso un musicista “all styles”
Musicista di terza generazione: il nonno paterno, di cui porta orgogliosamente il nome, studiò viola e direzione di orchestra al conservatorio del Teatro alla Scala di Milano, arrivando ad essere Direttore dell’orchestra dei giovani e aiuto-bacchetta del grande Arturo Toscanini; mentre la madre suonava il pianoforte trasmettendogli, così, l’amore per la musica e alimentando la passione per l’arte di Euterpe.

Parallelamente allo studio della chitarra classica che gli ha fornito solide basi teoriche e tecniche, percorrendo gli itinerari stilistici e accademici dei grandi compositori e Maestri della storia dello strumento, Giuseppe Navarra ha studiato anche il piano e il basso elettrico, suonando in gruppi amatoriali fino a dedicarsi, professionalmente, alla musica una volta finito il militare. Incantato e attirato da molteplici generi musicali, alla fine, prevale l’amore per il jazz a cui si è dedicato completamente per molti anni, avendo l’opportunità di suonare con grandi Maestri come Massimo Urbani, Enzo Randisi, Claudio Fasoli o Fabio Mariani. Parallelamente all’attività di musicista ha organizzato molti concerti, festival ed eventi musicali con tantissime figure di primaria importanza come Enrico Rava, Franco Cerri, Paolo Fresu, Giulio Capiozzo, James Senese, Irio de Paula, Bruce Forman, Charles Tolliver, e un lungo eccetera di altri grandi musicisti italiani e internazionali (senza trascurare naturalmente tutti i magnifici protagonisti della scena jazz siciliana) proponendoli anche come stelle invitate di tante apprezzate performances nel Club che ha avuto e diretto per circa 8 anni a Piazza Armerina, il “Black Box-Music Meeting Club”. Da qualche anno è ritornato al primo grande amore, quello che non si scorda mai: la chitarra.All’inizio Giuseppe Navarra non voleva realizzare questo CD, “ma un produttore editore pazzo, amico fraterno e compagno di avventure musicali (Fabio Furnari di Terre Sommerse), scrittore, cantautore e visionario, insieme a un altro amico carissimo, immensa persona, impagabile amico e consigliere nonché colto appassionato di chitarra (Giuseppe “Beppe” Burzio da Torino) hanno deciso che doveva registrare e pubblicare questo CD” degno di essere ascoltato!

Articolo precedenteA Teramo il convegno di Fsp Polizia
Prossimo articoloRende: al via il crowdfunding

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here