Carcere per chi pubblica intercettazioni che andavano distrutte

0
201

Carcere da 1 a 3 anni per chi pubblichera’ il contenuto di intercettazioni per le quali e’ stata ordinata la distruzione. Lo stabilisce un emendamento presentato dalla deputata del Pdl Debora Bergamini al ddl intercettazioni e approvato questa sera dalla commissione Giustizia della Camera. Via libera anche al provvedimento che vieta di pubblicare i nomi e le immagini dei magistrati in relazione ai processi che sono stati loro assegnati.