200 milioni di beni sequestrati alla ‘ndrangheta

0
102

Il “Cafè de Paris”, simbolo della Doce Vita romana e altri esercizi commerciali come il noto bar California, vicino all’ambasciata Americana in via Bissolati e numerosi immobili di lusso, tutti riconducibili alla potente cosca degli Alvaro-Palamara di Sinopoli e Cosoleto, paesi dell’area tirrenica di Reggio Calabria sono stati posti sotto sequestro.
I provvedimenti, disposti dal tribunale di Reggio Calabria su proposta della locale procura distrettuale antimafia, riguardano beni per oltre 200 milioni di euro che vengono sequestrati in queste ore alla ‘ndrangheta dai carabinieri del Ros e dai militari della Guardia di Finanza dello Scico, nella capitale. Sequestrate anche societa’, abitazioni, autovetture di lusso e attivita’ commerciali.