Mazzocchi: “Italia unita contro la cristianofobia”

0
111

“Il fatto che il Parlamento abbia votato senza alcuna divisione per la mozione contro l’intolleranza religiosa è un segnale forte che vogliamo dare all’Europa e all’Onu che l’Italia non ha nessuna voglia di restare in silenzio. Vogliamo difendere non solo una cultura millenaria che è stata protagonista della nostra storia e che rimane la guida etica dell’Occidente, ma una più ampia ed importante libertà. La libertà di credere, di esprimersi, di vivere in un mondo dove la pace e la tolleranza siano dei valori fuori discussione.

In tutte le mozioni presentate vi è una risposta positiva al messaggio che il 1 gennaio Sua Santità Benedetto XVI ha rivolto a tutti gli uomini di buona volontà.

Abbiamo bisogno di pace, perché senza pace non c’è sviluppo né progresso, non c’è sicurezza, né giustizia. Dobbiamo dare atto al Governo di essersi fatto promotore di una politica attiva di difesa di libertà di coscienza e di religione ovunque nel mondo ed in particolare nel Medio Oriente.

Con queste parole l’On.Antonio Mazzocchi deputato del Popolo della Libertà e primo firmatario della mozione contro la cristianofobia, ha commentato a margine dell’approvazione all’unanimità della mozione.

“Siamo orgogliosi di aver dato vita ad una grande campagna di mobilitazione nazionale che ha visto l’approvazione di questa stessa mozione in decine di enti locali. Voglio ringraziare tutti i colleghi che hanno sottoscritto la mozione unitaria e che hanno contribuito a scrivere questa pagina storica della nostra
politica”.