Pacco bomba esplode in Caserma a Livorno. Ferito grave un parà

0
249

Livorno, 31 marzo 2011 – Un pacco bomba recapitato alla caserma Ruspoli dei Paracadutisti della Folgore a Livorno è scoppiato ferendo in modo grave il tenente colonnello Alessandro Albamonte, 40 anni. Il militare, ora ricoverato all’ospedale Civile di Livorno, benché non sia in pericolo di vita ha subito l’amputazione di diverse dita di entrambe le mani e rischia gravi conseguenze agli occhi a seguito delle forti ustioni.

Alessandro Albamonte è il capo di Stato maggiore della Brigata Folgore e il pacco bomba era indirizzato proprio a lui. Il plico, composto da una busta gialla imbottita, conteneva un foglio di carta con del liquido esplodente che si è innescato all’apertura. I militari della Folgore di Livorno sono partiti ieri per l’Afghanistan. Albamonte, sposato e padre di un bambino, aveva già partecipato ad altre missioni in medio oriente ma stavolta è rimasto a Livorno perchè la moglie è incinta.

E’ probabile che l’attentato abbia dei legami con altri due episodi analoghi verificatisi quest’oggi in Svizzera e in Grecia, dietro i quali ci sarebbe la matrice anarco-insurresionalista. Una nota del ministero della Difesa riferisce che il ministro La Russa “prontamente informato del ferimento del tenente colonnello Alessandro Albamonte, ha espresso sentimenti di particolare solidarietà e vicinanza affettuosa all’Ufficiale ed alla sua famiglia”.

Lascia un commento