La cooperante italiana è viva, ma è in mano a Al Qaida

0
179

La cooperante italiana Rossella Urru, rapita lo scorso 23 ottobre assieme a due cooperanti spagnoli, e’ viva ed in mano ad Al Qaida. Lo riferisce un mediatore.

Lascia un commento