ANMIL e Fondazione ANMIL “Sosteniamoli Subito” organizzano un convegno sulle malattie professionali

0
682

Roma, 13 dicembre 2011 – All’indomani di un tragico evento in cui emerge palesemente la necessità di contrastare con impegno fermo gli incidenti sul lavoro che scoprono le falle di una normativa che garantisce tutela solo sulla carta, e in particola modo per le malattie professionali.
Sono infatti oltre 383 le morti “invisibili” avvenute lo scorso anno e che nessuno mette insieme nel contatore del fenomeno infortunistico, mentre più di 16.178 sono coloro che – stando ai dati INAIL 2010 aggiornati al 30 aprile 2011 – hanno visto riconoscersi una malattia professionale, a fronte delle 42.347 denunce da parte dei lavoratori.

ANMIL, Fondazione ANMIL “Sosteniamoli Subito” onlus, in collaborazione con ADAPT – Centro Studi Internazionali e Comparati Marco Biagi, hanno voluto promuovere un convegno dal titolo “Le malattie professionali trasversali a più comparti e i nuovi rischi per la salute e sicurezza dei lavoratori vulnerabili: fenomenologia, tutele e prospettive evolutive” a Roma, domani 14 dicembre, dalle ore 9.30 alle ore 13.00, presso la Sala Convegni della Direzione Generale ANMIL (Via Adolfo Ravà, 124) proprio per contribuire a dare attenzione a questi temi.

Patrocinato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, l’obiettivo dell’iniziativa è quello di condurre una approfondita valutazione sul tema, attraverso l’intervento di professionalità che partendo da esperienze e competenze diverse affronteranno, da una parte, gli aspetti connessi alla ricognizione eziologica delle suddette patologie e all’adeguamento delle tutele previdenziali, dall’altra, analizzeranno l’integrazione nel mondo del lavoro dei lavoratori infortunati e di quelli affetti da patologie ricollegabili all’ambito lavorativo o comunque delle categorie più vulnerabili, con un focus sui profili giuridici, organizzativi, psicosociali, medici e previdenziali necessariamente interrelati tra di loro.

Ad aprire il Convegno saranno Antonio Giuseppe Sechi, Presidente Fondazione ANMIL “Sosteniamoli Subito” Onlus e Franco Bettoni, Presidente nazionale ANMIL cui seguiranno gli interventi di: Lorenzo Fantini, Direzione Generale delle Relazioni industriali e dei Rapporti di Lavoro Divisioni III e VI – Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali; Sergio Iavicoli, Direttore Dipartimento Medicina del Lavoro INAIL (ex ISPESL); Giuseppe Battista, Professore di Medicina del Lavoro, Università di Siena e di Pisa; Giuseppe Cimaglia, Consulente medico legale centrale del Patronato ANMIL.

A Michele Tiraboschi, Direttore Centro Studi Internazionali e Comparati Marco Biagi – Università di Modena e Reggio Emilia andrà il compito delle conclusioni. Modererà i lavori Maria Giovannone, Direttore Scientifico ANMIL Sicurezza.

Il Convegno sarà inoltre l’occasione per premiare i vincitori del 2° Bando di Concorso indetto dalla Fondazione ANMIL “Sosteniamoli Subito” onlus rivolto ai laureati che hanno discusso una tesi sui temi della prevenzione, della salute e della sicurezza sul lavoro tra l’1/1/2009 e il 31/12/2010, cui verranno assegnate 10 borse di studio del valore di 2.500,00 Euro ciascuna.

Le oltre duecento tesi pervenute sono state valutate e selezionate da un Comitato scientifico composto da accademici e ricercatori: Giuseppe Battista, docente di Medicina del Lavoro, Università di Siena e di Pisa; Michele Tiraboschi, Direttore Centro Studi Internazionali e Comparati Marco Biagi – Università di Modena e Reggio Emilia; Maria Giovannone, Direttore Scientifico ANMIL Sicurezza e gli elaborati premiati saranno pubblicati sul sito dell’ANMIL e Vincenzo Di Nucci, Presidente AITEP (Associazione Italiana Tecnici della Prevenzione).

Per la validità scientifica del Convegno, la partecipazione ai lavori vedrà riconosciuti 4 crediti formativi sia da parte dell’Ordine degli Avvocati che dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Roma.

Per maggiori informazioni e per accreditarsi rivolgersi alla Segreteria Organizzativa inviando una e-mail all’indirizzo segreteriafondazione@anmil.it o telefonando ai numeri 06-54196334-217.

Lascia un commento