Milano, è morto nel “suo” San raffaele don Luigi Verzé

0
195

Se ne è andato nel giorno del giudizio, quello dell’apertura delle buste con le offerte per l’acquisizione della Fondazione San Raffaele e dei suoi asset, Don Luigi Verzé, il prete manager fondatore del polo sanitario d’eccellenza, da mesi al centro delle cronache. Lo scandalo del maxi debito da 1,5 miliardi di euro accumulato dalla Fondazione, il suicidio del direttore finanziario Mario Cal, la bancarotta, le indagini della procura di Milano sulla creazione di fondi neri, la scoperta di sovrafatturazioni e spese folli inevitabilmente hanno minato la salute del grande vecchio della sanità che, in una lettera aperta datata 2 dicembre, dove si assumeva ogni responsabilità politica e morale di quanto avvenuto all’ombra del cupolone del San Raffaele, non aveva esitato a paragonarsi a Cristo in croce tempestato di insulti.

Lascia un commento