Il Mito Contemporaneo promuove la Sicilia in tutto il mondo

0
159

Il Mito Contemporaneo promuove la Sicilia in tutto il mondo. Sipario calato sulle quattro prestigiose mostre di arte contemporanea promosse dall’Assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana e prodotte da Athena Communications che continueranno però a poter essere visitabili in modalità virtuale anche dopo la chiusura. Una grande opportunità per chi, per diverse ragioni, non è riuscito ad ammirarle dal vivo.

Con la Rassegna Internazionale di Scultura e Pittura i luoghi dell’antichità siciliana hanno incontrato, per la prima volta, l’espressione contemporanea del Mito e della Mitologia attraverso l’interpretazione personale ed originale di quattro grandi artisti: gli italiani Raffaele De Rosa, Girolamo Ciulla, Alfredo Sasso ed il giapponese Kan Yasuda. Un percorso turistico, prima che artistico, culturale, storico e mitologico, pensato e sviluppato tra le città di Palermo con il Teatro Politeama, Aidone-Morgantina con il Museo Archeologico, Lipari e il suo Museo e Taormina con il Teatro Greco Romano, l’ex cattedrale e il centro storico, che si è dimostrato capace di incentivare e stimolare appassionati e turisti a scoprire il fascino dei luoghi che ospitavano le opere. In tutto oltre 100 tra grandi e medie sculture in marmo e bronzo, pitture su tela, mosaici ed altri materiali.

Obiettivi, secondo l’Art Director, Massimiliano Simoni “pienamente raggiunti grazie ad una efficace azione di promozione e comunicazione destinata a produrre effetti anche nel medio e lungo periodo. Solo in Italia il Mito Contemporaneo ha ottenutol’attenzione di 5 milioni di utenti. Spagna, Inghilterra, Francia, Russia, Giappone e Stati Uniti i paesi stranieri più interessati al progetto turistico-culturale”.

A conferma dell’impatto sul target inizialmente individuato (adulto 25-64 anni) i dati rilevati dall’analisi di marketing effettuata dallo studio Bachi Fascetti Associati che evidenziano il raggiungimento degli importanti obiettivi iniziali: valorizzare la Sicilia in Italia e all’estero ed attivare i presupposti per nuovi flussi turistici.

5 mila i cataloghi già distribuiti, centinaia le richieste arrivate solo attraverso il sito internet dove è possibile ancora compilare il modulo e ricevere direttamente a casa i volumi fino ad esaurimento (per info www.ilmitocontemporaneo.it), 1700 gli utenti che hanno già utilizzato le applicazioni per la visita virtuale disponibile e scaricabile sull’APP Store, più di 10 mila gli utenti del sito internet per quasi 30 mila pagine vistate.

La diversificazione degli strumenti impiegati per la promozione, prodotto dell’utilizzo di media classici, periodici specializzati, web, multimedialità e socialnetwork, attività di sampling e direct marketing, ha permesso di raggiungere una vastissima platea di potenziali utenti interessati, operatori turistici ed addetti ai lavori come galleristi, collezionisti, curatori d’arte, giornalisti e così via.

Numerose le recensioni collezionate sui principali quotidiani nazionali, radio e sulle principali emittenti televisive che hanno accesso i riflettori sulla Sicilia.

Ma forte è stata la penetrazione in chiave internazionale anche grazie alla presenza di Kan Yasuda che ha innescato l’attenzione del pubblico del Sol Levante; lo scultore giapponese a sottolineatura della sua caratura mondiale sarà protagonista, a tra marzo ed aprile, al Fitzwilliam Museum di Cambridge, in Inghilterra, con la sua personale.