A Pisa densitometrie ossee gratuite e incontro aperto alla popolazione

0
196

Londra – ONDa, l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna, dedica il mese di aprile alla salute delle ossa promuovendo in 109 ospedali italiani “a misura di donna” premiati con i bollini rosa, una serie di iniziative che prevedono visite gratuite, esami strumentali e incontri informativi sul tema. Anche l’Aoup aderisce, mettendo a disposizione due sedi all’Ospedale Santa Chiara dove effettuare gratuitamente, il 20 aprile, dalle 9 alle 13, le densitometrie ossee a uomini e donne over 60 che non hanno mai effettuato l’esame. E’ obbligatoria la prenotazione, possibile solamente dal 15 al 19 aprile, telefonando dalle ore 9 alle 12 ai numeri di telefono di seguito indicati. Telefonando allo 050.992078 si prenota l’esame all’Edificio 2 (stanza 6, piano terra, Clinica Ex Fioretti). Prenotando invece allo 050.992683, si otterrà la densitometria all’Edificio 31 (piano terra, Unità operativa di Medicina nucleare). Il 13 aprile, invece, a Cisanello (Edificio 30, ingresso C, piano terra, Aule Cis 1 e Cis 2, ore 10) ci sarà un incontro informativo aperto alla popolazione dal titolo: “La prevenzione delle fratture da osteoporosi”, nel corso del quale verrà somministrato ai presenti un questionario per la valutazione del rischio. Anche in questo caso è consigliabile la prenotazione entro l’11 aprile, telefonando al numero 050.992246, dal lunedì al venerdì, dalle 11 alle 13 (risponde l’Atmar-Associazione toscana malati reumatici – chiedere delle Sig.re Marisa o Lucia). Le iniziative sono state organizzate dalla Dott.ssa Federica Marchetti (referente programma “Bollini rosa”) in collaborazione con la Prof.ssa Ombretta Di Munno e il Dott. Maurizio Mazzantini (reumatologi), il Prof. Claudio Marcocci e la Dott.ssa Edda Vignali (endocrinologi), il Dott. Marco Gambacciani (ginecologo), la Dott.ssa Vanna Bottai (ortopedico), il Prof. Giuliano Mariani e la Dr.ssa Paola Erba (UO Medicina nucleare). Secondo studi recenti, oltrepassati i 50 anni, una donna su tre comincia ad avere le ossa più fragili. Per questo motivo è necessario promuovere nella popolazione femminile opportune attività di sensibilizzazione e prevenzione. L’iniziativa nazionale, patrocinata dalla Regione Lombardia e resa possibile grazie al supporto di Danaos, è stata presentata nei giorni scorsi a Milano e prevede una campagna di comunicazione con testimonial d’eccezione Stefania Sandrelli. La prevenzione dovrebbe iniziare fin dalla giovane età con stili di vita appropriati, attività fisica adeguata e alimentazione corretta, ricca di calcio e vitamina D da assumere con regolarità. La salute delle ossa non deve essere mai trascurata: l’osteoporosi, malattia tipicamente femminile e ‘silenziosa’ – può progredire per diversi anni fino alla diagnosi o finché interviene una frattura – colpisce in Italia il 25% delle donne con età superiore ai 40 anni. Da qui, l’importanza di dedicare un particolare momento di attenzione alla salute delle proprie ossa. Al numero verde 800 58 86 86, attivo dal lunedì al venerdì (ore 9-18), è possibile ottenere tutte le informazioni sugli ospedali più vicini cui rivolgersi. Per ulteriori informazioni: f.marchetti@ao-pisa.toscana.it

Lascia un commento