Nascosti: “Una sconfitta per la Toscana. Deluse le legittime aspettative dei lavoratori”

0
159

Firenze – «Un’opportunità persa per la Toscana, una sconfitta per il nostro sistema regionale. E dispiace perché è stato un governo presieduto da un toscano a decidere a favore di Genova, deludendo le legittime aspettative dei lavoratori di Piombino. E il timore che medesima delusione possa registrarsi circa lo smaltimento delle navi militari». Così il vicepresidente della commissione regionale Attività produttive Nicola Nascosti (Forza Italia) commenta la decisione assunta dal Governo in merito ai cantieri che si occuperanno dello smaltimento della Costa Concordia. «E’ un peccato, perché le condizioni per portare la nave a Piombino c’erano, visto che il porto sarebbe stato attrezzato in tempo utile, anche grazie ai 120 milioni di euro stanziati dal Governo e della Regione affinché il porto piombinese fosse in grado di accogliere il relitto. Non una buona notizia per la Toscana, quindi, con la speranza che almeno in futuro siano mantenuti gli impegni presi a tutela del polo siderurgico di Piombino», conclude Nascosti.