Morte Ciro Esposito, il Coisp critico con il Sindaco de Magistris

0
101

“Che chi abita a Scampia possa essere un tifoso accanito e possa essere per bene è assolutamente vero, ed è vero tanto quanto il fatto che chi fa ordine pubblico può persino essere competente, puntuale, diligente e credere nel proprio lavoro tanto da andare a fare ordine pubblico pur avendo la quasi certezza di tornare a casa con le ossa rotte o peggio. Quando si contestano così severamente certi clichè si dovrebbe avere poi la coerenza di non usarne altri persino più antichi e radicati. Lo diciamo  a chi, reggendo le sorti di una città che mette a dura prova centinaia di donne e uomini in divisa che si sacrificano quotidianamente per il bene comune, proprio come del resto fanno tutti i loro colleghi sparsi in ogni angolo d’Italia, dovrebbe avere ben presente quali siano i ‘messaggi da non veicolare in modo strisciante’, specialmente in determinati e delicatissimi momenti”.E’ questa la dura e assai critica replica che Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, rivolge al Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, dopo le dichiarazioni del Primo Cittadino seguite alla tragica scomparsa del giovane Ciro Esposito, il tifoso del Napoli deceduto per le ferite riportate per un colpo d’arma da fuoco sparato il 3 maggio nel pre-partita della finale di Coppa Italia all’Olimpico.