Renzi: ‘Non sto nella palude per diktat della minoranza Pd’. Fassina: ‘Se vuoi voto, dillo’

0
451

L’affondo di Stefano Fassina come cartolina della giornata, la richiesta di “lealtà” da parte del premier-segretario come avviso ai naviganti. Sullo sfondo, i mesi cruciali delle riforme e la partita del Colle. Anticipata da una scia di veleni e dai venti di scissione l’assemblea del Pd regala nuove scintille tra la minoranza Dem e Matteo Renzi che, senza mezzi termini, tenta di azzerare la possibilità di nuovi “diktat” in Parlamento, scegliendo tuttavia di non arrivare allo strappo, neppure dopo l’attacco frontale dell’ex viceministro, che dal palco sbotta: “Se vuoi andare al voto dillo”.

Articolo precedenteE’ un solo uomo armato che tiene in ostaggio un numero imprecisato di persone nella cioccolateria Lindt di Sydney
Prossimo articoloValanga sul Gran Sasso, due morti di cui una guida alpina

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here