Immigrazione, il Coisp sull’annullamento da parte del Tribunale della libertà di Catania della scarcerazione di 13 presunti scafisti

0
176

“Le problematiche legate all’immigrazione clandestina sono proprio come quelle che riguardano l’abbandono sostanziale degli Appartenenti alla Polizia di Stato: un coacervo di criticità, di carenze, di lacune, di inefficienze, di contraddizioni, di disorganizzazione che se rendono una sorta di inferno la vita lavorativa e personale dei colleghi, allo stesso modo rendono enormemente più difficili le possibilità di un serio ed efficace contrasto alle cause ed ai risvolti criminali legati al fenomeno della tratta dei clandestini. Ma come? Annunciamo fantomatici ‘giri di vite’ contro i trafficanti di esseri umani, farnetichiamo di bombardamenti di barconi e di maxi operazioni di Polizia giudiziaria, e poi, una volta arrestati dei presunti scafisti, li lasciamo andare ritenendoli dei semplici pescatori che si sono ritrovati loro malgrado il loro peschereccio carico di disperati, poi cambiamo idea e ci rendiamo conto che in realtà ben potrebbero essere dei pericolosi criminali organizzati e dediti alla tratta, ma intanto… chi li trova più? Insomma, pare proprio che ci sia più di qualcosa che non va, al di là delle continue ed ipocrite rassicurazioni di burocrati e politici che propinano agli italiani la litania: è tutto sotto controllo”.
Queste le parole di Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp.