Droga ai minorenni sul treno, on. Brambilla: Sì a controlli capillari e severa repressione

0
181

“Profonda gratitudine” è stata espressa dall’on. Michela Vittoria Brambilla, presidente della commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza, alla polizia di Stato di Lecco, che ha sgominato una rete di spacciatori particolarmente attiva sul “Besanino”, il treno degli studenti pendolari. “Questi delinquenti – sottolinea la parlamentare di FI – non soltanto vendevano droga a ragazzi in molti casi minorenni, ma li inducevano a compiere reati per finanziare l’acquisto di hashish, eroina e cocaina o ad offrire, allo stesso scopo, prestazioni sessuali. L’assalto degli spacciatori ai soggetti più deboli ed esposti è ormai sfacciato, non solo nei luoghi pubblici o aperti al pubblico, ma perfino sui mezzi pubblici di trasporto. Capillare controllo del territorio e severa repressione sono le risposte giuste, soprattutto se accompagnate da misure di informazione e di prevenzione. Meditino nel mondo politico quanti progettano di liberalizzare e quindi far circolare di più le “canne”, spesso anticamera di consumi ben più “pesanti” e pericolosi.

Lascia un commento