Scuola: Giannini, contro l’odio serve un’alleanza della società civile

0
88

Il linguaggio “è uno strumento formidabile” ma in sé “contiene anche pericoli. In un universo linguistico complesso, con strumenti potenti come internet, basta una parola per etichettare una persona, offendere la sua emotività, la sua dignità”. Il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, ha sottolineato il potere della parola intervenendo oggi, alla Camera, a un convegno, organizzato dall’onorevole Milena Santerini, per rilanciare la campagna ‘No Hate’ sostenuta dal consiglio d’Europa, attraverso esperienze e contributi che combattono il linguaggio offensivo e virale online.