Mattarella, non vogliamo e non possiamo dimenticare Regeni

0
311

“Non vogliamo e non possiamo dimenticare la passione” di Giulio Regeni “e la sua vita orribilmente spezzata. Fare memoria e’ un atto di pace che, sono convinto, aiutera’ queste giornate di Assisi a produrre buoni frutti”. Lo scrive il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio al direttore del Coordinamento nazionale degli enti locali per la pace e i diritti umani, Flavio Lotti, in occasione del Meeting nazionale delle scuole per la pace, la fraternita’ e il dialogo.