Tecnologia del futuro, ecco come i robot sostituiranno i cuochi (VIDEO)

La tecnologia ha già preso il posto dell'uomo in molte azioni quotidiane e anche il campo culinario sta facendo dei grandi progressi

0
319

Al giorno d’oggi la tecnologia ha raggiunto dei livelli formidabili e con l’aumento del progresso, risulta sempre più difficile cercare di mantenere un distacco nella nostra quotidianità. Ormai la tecnologia la troviamo all’interno delle notizie che vengono diffuse online, quando vogliamo scattare una foto per metterla su Instagram (con tanto di stories), oppure quando vogliamo semplicemente comunicare quello che pensiamo.

Il termine “virale” ormai  entrato a far parte del nostro vocabolario a tutti gli effetti e il mondo cambia e si rinnova seguendo queste icone, che come tutti sappiamo hanno dei fattori positivi e anche negativi. Il 53% delle notizie percepite dagli italiani proviene dai giornali online e questo dato ci aiuta a capire come la carta stampata sia rimasta indietro.

Il 2017 allo stesso modo è stato anche l’anno delle fake news, ma interpretando il 53% dei lettori online, risulta chiaro capire come ormai la gente, avendo l’abitudine di leggere materiale online, riesca a riconoscere la veridicità della quantità industriale di notizie che ci arrivano ogni giorno.

La tecnologia ormai ha preso il sopravvento, ma una domanda domina dentro la mente di ognuno di noi: “Un giorno le macchine ci sostituiranno in ogni ambito oppure l’uomo riuscirà a mantenere il distacco necessario?” La risposta può avere un carattere soggettivo, poichè c’è già chi è dipendente da tutto ciò con la tecnologia che ancora conserva un grosso potenziale, ma allo stesso tempo c’è chi ancora non è totalmente succube.

A questo punto farà piacere ad ognuno di voi scoprire che già a partire dal 2016 (se non prima), hanno iniziato ad ideare dei veri e propri robot che cucinano al posto nostro. L’idea da un lato può anche essere affascinate, poichè è facile pensare alla comodità di avere un mezzo tecnologico che faccia le cose per noi. Da un altro punto di vista questo dato è preoccupante, poichè l’uomo con il passare degli anni rischia di diventare uno spettatore di ciò a cui ha dato vita.

Il famoso scienziato Albert Einstein molti anni prima dimostrò di avere una visione del mondo avanzata su questa tematica: “Temo il giorno in cui la tecnologia andrà oltre la nostra umanità: il mondo sarà popolato allora da una generazione di idioti”. Una frase che al giorno d’oggi suona sempre più forte.

Molti di noi sono convinti che i sentimenti, i valori e la vera “umanità” nel suo genere non possono essere sostituiti da una macchina, nemmeno se quest’ultima dovesse raggiungere livelli più o meno uguali alle nostre caratteristiche, ma chi ci assicura che questo non possa accadere? La risposta può darcela solamente il futuro.