Chelsea – Barcellona, Morata: “Il pareggio ci sta stretto. Juve? Uno dei periodi più belli della mia carriera”

L'attaccante del Chelsea racconta la sua visione per quanto riguarda il match di ieri sera contro il Barcellona

0
233

Il Chelsea adesso avrà bisogno di una grande impresa per cercare di ottenere il passaggio del turno al Camp Nou. La partita di ieri si è rivelata un grande spreco per la squadra di Antonio Conte, che sicuramente avrebbe meritato qualcosina in più.

Alvaro Morata sarebbe dovuto essere tra i titolatissimi di questo match, ma alla fine Antonio Conte ha deciso di optare per altre soluzioni. Abbiamo intervistato l’ex juventino al termine della gara tra Chelsea e Barcellona.

POCO SPAZIO PER L’ATTACCANTE – Le statistiche dicevano che saresti dovuto partire dall’inizio, come mai non è stato così: “Il mister ha preparato nel dettaglio la partita e questa è stata la sua decisione, non c’è altro da aggiungere” 

LA VISIONE DEL MATCH – Che opinione ti sei fatto di questa gara e come vedi il ritorno? “Abbiamo gestito bene la partita per 3/4 di gara ma purtroppo non è bastato perché contro il Barcellona basta anche un piccolo errore. Questo ci deve servire da lezione perché al ritorno abbiamo bisogno di sfruttare tutte le azioni che ci capiteranno tra i piedi e sopratutto non dobbiamo avere cali di tensione”.

EVENTUALE RITORNO IN ITALIA – Ti manca l’Italia? “Alla Juventus ho lasciato il cuore e ho trascorso uno dei periodi più belli della mia carriera, ma adesso voglio solo pensare a far bene qui a partire dalle prossime partite. A breve ci aspetta una gara di ritorno con molte difficoltà e sarà fondamentale per questa stagione portare a casa la qualificazione”.