Elezioni 2018, Emma Bonino: “La sconfitta non fermerà il nostro progetto”

Il discorso di Emma Bonino dopo il verdetto delle ultime elezioni

0
264

“Ieri ci siamo riuniti e abbiamo deciso senza tentennamenti che questo progetto deve continuare: troveremo le formule e il modo ma nessuno è stato disposto a tradurre la sconfitta numerica, evidente, in una sconfitta del progetto politico”. Lo dice Emma Bonino nel corso di una conferenza per commentare i risultati elettorali.

“Il progetto di +Europa ha avuto una battuta d’arresto ma nel contesto generale ci sembra valga sempre più la pena curarlo e organizzarlo – prosegue Bonino -. Nessuno di noi ha intenzione di mollare questo progetto e con tutte le forze possibili lo portiamo avanti”. Bonino poi ringrazia “le centinaia di migliaia di persone che ci hanno dato fiducia: non li abbandoneremo e anzi cercheremo di far progredire al meglio la comunità”.

“Credo innanzitutto, senza voler interferire nelle decisioni che prenderà Mattarella, che chi ha vinto deve ancora assumersi delle responsabilità altrimenti il gioco democratico non funziona. Seguiremo con attenzione quanto avviene e il dialogo è sempre possibile, si parla con tutti, ma il sostegno è un’altra cosa e non vedo su cosa dovremmo costruire chissà che. Non li ritengo indegni ma dico che le posizioni siano completamente diverse”, ha detto la Bonino sull’ipotesi di un eventuale sostegno a governi M5s.

“Più di garanzia di noi non c’è nessuno: non è un’autocandidatura ma è per dire che quando si dicono le cose bisogna sempre essere equilibrati”. Lo dice Bruno Tabacci (+Europa) nel corso di una conferenza stampa rispondendo a chi gli chiede la posizione di +Europa in vista dell’elezione dei presidenti di Camera e Senato. “Vedremo”, è invece la laconica risposta di Emma Bonino poco prima dell’intervento di Tabacci.