Calcio, Fabio Capello: “In Italia non c’è più qualità”

Il tecnico parla dei principali problemi legati al nostro calcio

0
67

Dopo i recenti risultati delle nostre squadre in Europa, abbiamo avuto modo di vedere come Juventus e Roma sono state costrette a soccombere contro Real Madrid e Barcellona. Le due squadre spagnole hanno dimostrato una netta superiorità sul campo, con due risultati che solamente nella gara d’andata parlano già da soli.

A commentare la tragica situazione europea del nostro calcio è stato Fabio Capello, che ha le idee chiare su quello che è il principale problema da risolvere: “Se i giocatori migliori non vengono più in Italia, ma anzi vanno a rinforzare le avversarie, il livello del calcio non ha dei buoni insegnanti, dai quali ‘copiare’. Io da giovane ho copiato da Suarez, da Massei. Dei grandi, che potevano trasmettere qualcosa. Copiare bene è fondamentale” ha commentato il tecnico friulano.

Successivamente il tecnico italiano ha parlato delle sue possibilità di sedere sulla panchina azzurra: “Ho già fatto le mie esperienze in Inghilterra e Russia. L’ultima mia panchina è stata in Cina, allo Jiangsu Suning. Volevo provare ancora una volta ad allenare una squadra. Siamo riusciti a salvarla dopo averla presa ultima in classifica e sono felice così. Ora mi diletto di più a fare il commentatore, un ruolo in cui si vince sempre”.