L’ing. Maurizio Testone, costruire con arte

0
648

Genova – Girare l’Italia è un grande piacere per le innumerevoli architetture situate in ogni luogo.

Dal Periodo Romano ai nostri giorni.
Ma, negli ultimi anni , obbiettivamente,non è facile ammirare architetture pregevoli sia nei volumi che nei particolari  e purtroppo anche in Europa, le nuove costruzioni sono volumi freddi simili a  box, nonostante si inseriscano in spazi di valore per arte o caratteristiche del luogo.
Non è facile costruire volumi con giochi di piani o inclinature,anche perchè non è semplice progettare e realizzare una struttura ingegneristica adatta.
C’è un grande Ingegnere, poco conosciuto al di fuori dell’ambito progettuale, per il suo vissuto riservato.
L’Ingegner Maurizio Testone, oggi novantenne e ancora in parte attivo, che ha lavorato a grandi opere in Italia e in tutto il mondo.
Inizia negli anni ’50, (laureatosi giovanissimo), alla Cementfer, con l’Ing.Villaggio, padre dell’attore, e inizia subito la libera professione con un grande lavoro per risanamento e nuovi edifici ,distrutti dalla guerra.
E’ attivo in edilizia pubblica e civile.
Nuova la concezione progettuale di alcuni ponti:il primo a 3 campate ,con il sistema Gerber, in zona Genova .
Quindi la revisione di 26 ponti per rinforzi e collaudi, per il Comune di Pinerolo.
L’attività di Ingegnere strutturalista continua tutta la vita con numerose opere, alcune ardue:esegue numerosi Passi.
Sottopassi, Sovrapassi, Muri di contenimento e rinforzi a colline,usando pali e tiranti ,
opere ferroviarie, es. sulla Torino-Milano, il Sottopasso di Nichelino, Direzioni lavori
e realizzando una delle opere più complesse visibile nel Tribunale di Savona.
A Genova, base del suo lavoro, ha realizzato intere strade con palazzi di vari piani .
Attivissimo al Porto Antico,con nuove opere e rifacimenti.
Ha realizzato opere con struttura in acciaio e attuazioni antisismiche,precedendo gli obblighi di legge.
Interi quartieri, anche in centro, sono opera sua.
E’ stato consulente per il terremoto di Caserta e in Abruzzo.
L’elenco delle sue opere sarebbe molto lungo :ricordiamo,tra quelle più importanti all’estero:Bacini per il porto di Odessa,un Tubificio a Novograd, inMalesia la strada di collegamento tra Malaca e la Capitale, Capannoni metallici a Ankara e molte progettazioni in New York,Londra,Lugano,Emirati
Si è sempre aggiornato sulle metodologie usando le normative strutturali:acciaio, pali, tiranti, c.a.
Nel grande Studio ha avuto esperti Collaboratori tra i quali: Ennio Fabbri, Vittorio Costa, Luisa Costa, Giorgio Palmos, Luca Mannino, tutti professionisti.
La cosa interessante è che questo grande professionista, impegnato nel lavoro anche 12/13 ore al giorno, abbia realizzato, nel privato, una conduzione di allevamento intensivo di bestiame e un grande vigneto, formando una cascina agricola di grande pregio.
E non abbia trascurato, nei  momenti di vacanza, le sue passioni di viaggi intorno al mondo, sempre da lui progettati e la passione di sci alpinista, prolungata fino all’età di circa 85 anni unito alla passione per l’antiquariato.
Esempio di forte volontà e continuo studio, che anche attualmente dedica alla floricultura e agli innesti di piante commestibili.
Luisa Costa

Lascia un commento