Gaeta, Visioni Corte International Short Film Festival

0
90

Si è conclusa sabato sera, con successo, presso il Cinema Teatro Ariston di Gaeta, l’8^ edizione di Visioni Corte International Short Film Festival, che si è svolto dal 21 al 28 Settembre 2019. Otto giorni intensi di proiezioni di cortometraggi provenienti da tutto il mondo, ben 71, per le diverse categorie in gara ovvero fiction internazionale e italiana, animazione, documentario e la nuova sezione dedicata alle opere in realtà virtuale. Ospite della cerimonia di premiazione è stata l’attrice Tosca d’Aquino.
L’8^ edizione – sostenuta dalla Direzione Generale Cinema del Mibac – è stata dedicata al Maestro Sergio Leone, che in questo 2019 avrebbe compiuto 90 anni e al contempo ricorre il 30° anno della sua scomparsa. In suo onore è stata allestita una bellissima mostra fotografica con immagini – molte inedite – provenienti dall’archivio della Cineteca Nazionale nel suggestivo ex ospedale medievale Ipab SS. Annunziata con il supporto delle associazioni AnteOmnia e I tesori dell’Arte. Straordinaria l’affluenza. Proprio con Leone si è aperta la serata conclusiva del festival con un video-tributo contenente un montaggio di scene tratte dai suoi film con l’accompagnamento dal vivo della Maestra d’arpa Vanessa D’Aversa. È stato proiettato anche il cortometraggio “Per un pugno di banane” per la regia di Daniele Forte e un cast d’eccezione, i ragazzi Centro Diurno “La Tartaruga” (Asl Roma 1).
Sono poi stati assegnati i premi delle 5 categorie in gara, oltre ai premi tecnici e speciali per i cortometraggi che sono stati visionati dalla Giuria Tecnica, presieduta dal regista Luigi Parisi e formata da Filippo Kalomenìdis, sceneggiatore e autore di serie TV, dal regista italo-marocchino Elia Moutamid, Alice Rotiroti, sceneggiatrice e regista, e infine i critici cinematografici Roberto Donati e Alessandro Izzi.

I vincitori

CortoAnimation: APRES LA PLUIE (Dopo la pioggia) regia di Valérian DESTERNE, Rebecca BLACK, Céline COLLIN, Juan Olarte, Juan Pablo DE LA ROSA ZALAMEA, Carlos Osmar SALAZAR TORNERO e Lucile PALOMINO – tutti studenti della prestigiosa scuola d’animazione francese MoPa. Nazione Francia.
CortoDoc: WE LISTEN, regia di Roberta De Paoli, nazione Italia.
CortoFiction Italia: FINO ALLA FINE, regia di Giovanni Dota.
CortoFiction International: A L’AUBE, regia di Julien Trauman, nazione Francia.
CortoVirtual: RONE, regia di Lester Francois, nazione Australia.
Menzione speciale: Un tipico nome da bambino povero, regia di Emanuele Aldrovandi, nazionale Italia
Miglior attore: Tsahi Halevi per “Pigua” (Israele)
Miglior attrice: Donatella Finocchiaro per “She fights” (Italia)
Miglior regia: Matteo Petrelli per “Vetro” (Italia)
Miglior sceneggiatura: Yonatan Shehoah per “Pigua” (Israele)
Miglior fotografia: Vladan Radovic per “Insane Love” (Italia)
Miglior montaggio: Yuval Orr per “Skin” (Usa)
Miglior musica originale: “Erin Buhr” per “A snake marked” di Juan Riedinger (Canada)
Premio Fedic: “Insane Love” di Eitan Pitigliani (Italia)
Premio CSC: “Baradar” di Beppe Tufarulo (Italia)
Premio del Pubblico: “Tweet tweet” di di Zhanna Bekmambetova (Russia)

Lascia un commento