900 aggressioni in 4 mesi alle Forze dell’Ordine

0
81

«Nei primi quattro mesi del 2020, oltre 900 aggressioni nei confronti delle Forze dell’Ordine, il 30% in più rispetto allo stesso periodo nel 2019, nonostante le restrizioni anti covid e le meno persone per strada. Siamo in balia dei balordi».
Lo dichiara Franco Maccari (nella foto), V. Presidente Nazionale del Sindacato di Polizia (Fsp), commentando i dati dell’osservatorio “Sbirri Pikkiati”, pubblicati dall’ASAPS.
«Chi difende i difensori? Abbiamo bisogno di maggiori tutele, tra cui il taser e le telecamere sulle divise, affinché poi non si dica che i poliziotti sono violenti con gli inermi. Le telecamere – spiega Maccari – non prestano il fianco a chi, in maniera strumentale e per alimentare una ideologia perversa, vuole a tutti i costi vederci alla sbarra. La migliore risposta agli haters è la verità, quella che un video registrato da una bodycam, può restituire. Spiace constatare che queste aggressioni siano aumentate in maniera esponenziale durante i controlli anti covid. Questa – conclude – è la dimostrazione che i decreti varati dal Presidente Conte, hanno lasciato spazio a diverse interpretazioni, tra cui quella che la Polizia volesse esercitare un’attività di repressione. Risultato? Quasi 200 colleghi in più finiti in ospedale rispetto ai primi 4 mesi dello scorso anno!».

Lascia un commento