Gerace, grande successo per “I Vizi Capitali”

0
424

Si è svolta nell’affascinante e misteriosa chiesa di San Francesco d’Assisi a Gerace l’evento di moda “I Vizi Capitali”, ideato e organizzata dall’Associazione Open Space.

Un vero e proprio successo ha accolto le mura sconsacrate della chiesa, trasformandola in un palcoscenico di moda e cultura. Ad incantare il pubblico, gli stilisti Patrizia Papandrea , che ha scelto di aprire la serata rendendo omaggio alla Locride, Azzurra Di Lorenzo, Jasha, Marina D’Antone, Michele Casto, Maria Giovanna Costa e infine Angela Colosimo, coordinatrice del fashion show.

Ogni mix di colori e tessuti scelto da ciascun stilista perrappresentare i vizi capitali ha trovato la sua cornice ideale nell’altare bizantino della chiesa. Al termine della sfilata, i partecipanti sono stati accolti dall’ospitalità di Maria Teresa Vita nello splendido Casale della Rocca, dove si è svolta la cena digala.

<< E’ stata una serata ricca di contenuti stilistici, esaltati dalla location – dichiara Vittorio Davoli, presidente dell’Associazione Open Space – cosa confermata anche dal pubblico presente. Un grazie a tutti coloro che hanno contribuito a rendere possibile questo evento>>

Il presidente ha infatti tenuto a ringraziare gli sponsor Acqua degli Dei con le sue fragranze made in Calabria, Nova Holding per il notevole sostegno economico garantito, Rupes con il suo amaro pluripremiato, I Greco, con il vino molto apprezzato alla cena di gala, Rizzi con le sue creazioni dal pregiato design made in Italy, e Vanilla Creation con i suoi originali gioielli,.

Fondamentale la presenza delle splendide modelle della CarliFashion Agency, della collaborazione di Erica Fuda e Maria Teresa Archinà, make-up artist & hair-artist, nonché di Maurizio Granato, fotografo ufficiale dell’evento.

Doveroso è stato il ringraziamento al Comune di Gerace, con particolare riferimento a Loredana Panetta, alla Fondazione Città di Gerace con particolare riferimento a Anselmo Scaramuzzino e Renato Dentinelli, nonché a Eugenio Zaccone, che ha curato la gestione della sicurezza.

Articolo precedenteGenitori si diventa
Prossimo articoloAl via l’apertura nazionale dei due nuovi progetti di Green Enesys in Sicilia

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here