TROPPO CALDO IN CENTRO A PADOVA

0
175

PADOVA. Qualche giorno fa si è presentata una comitiva di una settantina di studenti olandesi. Erano in viaggio di studio nel Nord Italia, hanno deciso di passare qualche ora al fresco nel parco acquatico di Padovaland. Ma ormai è quasi normalità vedere tedeschi, spagnoli, belgi, francesi e austriaci buttarsi sugli scivoli o a prendere il sole, magari accompagnati dal loro cucciolo nell’area recintata dog friendly.
“Ci sono giornate dove sento più parlare in inglese che non in italiano”, spiega Johnny Pozzi, il titolare dello storico parco acquatico padovano. “Non era mai accaduto, negli anni passati, che ci fossero tanti turisti dall’estero. La nostra clientela era principalmente di famiglie venete o gruppi di ragazzi dei Grest. Ogni tanto qualche straniero passava, certo, ma in questo periodo sono davvero tanti. Crediamo sicuramente di aver fatto un bel lavoro di comunicazione sui social network, ma la verità è che probabilmente in centro storico non si respira. E così, piuttosto di annaspare alla ricerca di un po’ d’ombra in Prato della Valle, i turisti vengono qui dove possono farsi un bagno e far scorrere le ore più calde della giornata. Per noi è un motivo di orgoglio, siamo fieri di poter mostrare al mondo la nostra struttura”.
L’annata di Padovaland, peraltro, si appresta ad essere ricordata per i dati record di afflusso. La mancanza di pioggia e il solleone hanno infatti permesso alle famiglie padovane e dell’immediata periferia di poter andare in piscina praticamente ogni giorno. Rispetto all’anno scorso, la crescita dei presenti è attorno al 30% e se durante agosto la stagione proseguirà su questi ritmi si registrerà probabilmente un record storico di presenze.
Merito anche della recente ristrutturazione e della decisione di realizzare un’area dedicata agli amici a 4 zampe, una delle attrattive più gettonate in queste prime settimane di apertura estiva del parco di divertimenti alle porte di Padova. Nei 50 mila metri quadri di parco vi sono oltre 20 scivoli a disposizione dei bagnanti, la piscina ad onde più grande d’Italia e moltissime attrazioni e divertimenti. Il restyling ha visto la rimessa a nuovo degli scivoli, l’installazione di ombrelloni in paglia a sostituire quelli in tela, un ammodernamento delle zone dedicate agli ospiti. Anche per questo da giugno tutti i fine settimana hanno registrato il tutto esaurito, con tantissime famiglie presenti a godere delle attrazioni del parco. Nei giorni feriali invece tocca ai giovani, ragazzi e ragazze, molti studenti, a godersi le vacanze estive con un tuffo in piscina.

Articolo precedenteSUCCESSO AL DADADA BEACH MUSEUM
Prossimo articoloInaugurata la nuova sede a Milano

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here