Ristorante italiano a Londra con cucina tipica e aperitivo napoletano. E’ il Caparossa Convivium Italia

0
1103

I prosciutti di Parma menrre stanno stagionando
Londra – Questo appuntamento di itinerari è dedicato ad un ristorante italiano di Londra che abbiamo provato personalmente (lo facciamo sempre) e che vogliamo consigliare ai nostri lettori che sanno che scriviamo i nostri consigli perchè vogliamo condividere la nostra epserienza con loro.

Si tratta del Caparossa Convivium Italia.

E’ un ristorante da frequentare perchè coniuga qualità e professionalità con i sapori mediterraneiu della cucina partenopea.

E proprio da ieri ha inaugurato il “Free Napoletan Aperitif” classico momento d’incontro serale e non solo.

Caparossa Convivium Italia si trova a pochi metri dal ponte di Putney e dalla relativa stazione della Tube metropolitana in una splendida ed assolata terrazza sul Tamigi.

Seduti al Ristorante “Caparossa – Convivium Italia” il cliente quasi senza accorgersene passa ad assaporare tutta la genunità dei piatti dal principe degli antipasti ovvero il Prosciutto di Parma per intenderci quello con 18 mesi di stagionatura che il cliente può vedere in bella mostra attraverso il vetro della cella di stagionatura per passare agli antipasti a base di verdure formaggi e salumi.

Mentre il cliente è ancora affascianto dal gusto di questi sani prodotti italiani, Luigi, lo chef prepara i primi piatti.

E come nella tradizione della cucina italiana sono tutti a base di pasta.

I Paccheri alla Genovese (non con il pesto alla genovese) sono una prelibatezza esclusivamente napoletana. Ore ed ore di cottura per un sugo che, legato alla pasta, evoca sapori di altri tempi, tempo lontani, i tempi della nonna dove con cura e maestria preparavano questa ricetta della domenica.

Oltre ai paccheri da tener conto anche dei fusilli al ragù ed il mezzo spaghettone al pomodoro e basilico.

Vasta la scelta dei secondi tutti di carne. Dalla bistecca alla fiorentina al filetto, dall’agnello al pollo alla brace e tutti accompagnati da contorni freschi di giornata.

Lo chef Luigi con la “millefoglie” che abbiamo mangiato noi di Italynews
Per finire in bellezza la carta dei dolci è veramente deliziosa. E’ difficile scegliere quale è da consigliare. Il millefoglie o il torrone ghiacciato? La caprese con mandorle oppure il cioccolato caldo in crosta brisolona? La scelta è ardua.

Non abbiamo parlato dei vini.

La scelta è così vasta che chi vuole degustare un vino non ha che l’imbarazzo della scelta: vini piemontesi, veneti, del Trentino alto adige, della Toscana, umbri, delle marche, dell’abruzzo, i vini campani, siciliani e sardi.

Un totale di 81 etichette di vino: rossi, bianchi e rosati.

Ottimi anche i vini spumanti.

“Se siamo qui è grazie a voi, ed è per voi che ci adoperiamo nella ricerca maniacale di materia prima di grandissima qualità per soddisfare i vostri palati sempre più esigenti” c’è scritto nella descrizione del menù.

Ed è la sacrosanta verità.

E per finire in musica…. chi sa suonare il pianoforte lo può fare….

Riccardo Cacelli

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
RISTORANTE CAPAROSSA Convivium Italia
3B The Piazza,
30 Brewhouse Lane, Putney Wharf,
London SW15 2JX

website: caparossa.co.uk