Milazzo: richiesta di rinvio a giudizio per sindaco e assessori

0
207

Fissata in data 7 luglio davanti al Giudice per le indagini preliminari di Barcellona P.G. per fornire chiarimenti sull’iter che ha portato all’assunzione di due dirigenti comunali: l’ing.Raffaele Cucinotta (Ufficio Tecnico) e il dr.Francesco Consiglio (Ufficio Finanze). Si dovranno presentare il Sindaco di Milazzo Giovanni Formica con i suoi assessori Salvatore Presti e Ciccio Italiano,gli ex componenti della giunta Carmelo Torre e Damiano Maisano,il dirigente comunale Michele Bucolo e i due assunti Cucinotta e Consiglio.Sarà il Giudice a stabilire in quella sede la decisione di proscioglimento o se serve un processo per stabilire se vi è stato un reato.L’indagine portata avanti dalla Guardia di Finanza di Milazzo che ha ascoltato anche dipendenti ed ex che lamentavano di avere i titoli per ricoprire le cariche che invece sono state messe a bando a beneficio anche di esterni.Secondo le accuse sarebbero stati commessi dai pubblici amministratori e dal dirigente con i due beneficiari,il reato in concorso di abuso d’ufficio «per avere provocato con l’ adozione di atti ritenuti in contrasto con i divieti e le limitazioni del “Patto di stabilità” interno, un vantaggio patrimoniale ai due nuovi assunti e di falsità ideologica,commessa da pubblici ufficiali, in attestazione di certificati amministrativi». La Procura contesta loro il reato di abuso d’ufficio in riferimento a due delibere approvate nel giugno 2016. La prima riguarda la revoca dell’incarico di ragioniere generale al dipendente Michele Bucolo (assunto dopo aver vinto il concorso per quel ruolo).La seconda l’approvazione della procedura di assunzione mediante ricorso alle graduatorie di altri enti pubblici.Ad autorizzare le assunzioni all’amministrazione comunale era stato il ministero che aveva risposto ad una richiesta del Comune di Milazzo.

Articolo precedenteF1, Vettel lascia ufficialmente la Ferrari a fine stagione
Prossimo articoloOperazione Majari: 7 arresti

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here