Venerdì 22 e sabato 23 con esperti nazionali

0
93

Demanio marittimo, bene comune e risorsa economica. Le concessioni balneari: iniziativa privata e funzione sociale. Il difficile equilibrio nel sistema delle tutele. – È, questo, il titolo e tema dell’evento regionale che sarà ospitato a Corigliano-Rossano, nella sala consiliare di piazza Santi Anargiri, nel centro storico di Rossano, venerdì 22 e sabato 23 aprile.

A darne notizia è l’avvocato Luca Candiano, presidente della sezione di Rossano dell’Associazione Italiana Giovani Avvocati (AIGA), promotore, insieme alla SIAA (Società Italiana Avvocati Amministrativisti), dell’evento patrocinato dalla presidenza del Consiglio Comunale di Corigliano-Rossano e dalla Regione Calabria.

Stop alle proroghe e durata massima delle concessioni in corso fino alla fine del 2023. Entro quella data dovranno essere emanate nuove norme e bandite le gare per le assegnazioni, nel rigoroso rispetto del principio della concorrenza e dell’interesse transfrontaliero riconosciuto al demanio marittimo. Dopo anni di proroghe per evitare l’applicazione delle Direttive Comunitarie, qualche mese fa è intervenuta l’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato a fissare alcuni punti fermi sulle concessioni balneari. Il dibattito giuridico in corso – sottolinea Candiano – sulla portata della sentenza del massimo organo di giustizia amministrativa e sul rapporto tra ordinamento comunitario e statale è articolato. Mentre è intensa la mobilitazione tra gli operatori del settore che vedono minacciate le loro attività, con le forze politiche impegnate a calibrare le loro posizioni in ragione dei diversi interessi in campo. Insomma un difficile equilibrio nel sistema delle tutele di cui si intende discutere nel corso del convegno di studi.

Articolo precedenteUna scatolina per i 150 anni di San Nilo
Prossimo articoloPasqua di solidarietà per il Rotary Club Cosenza Sette Colli

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here