A Torino vince Fassino: “La città si identifica in me”

0
616

A Torino il candidato del centrosinistra Piero Fassino vince al primo turno con il 56,7% delle preferenze. Michele Coppola, del centrodetra, si ferma al 27,3%. Vittorio Bertola, del Movimento 5 stelle, ottiene il 5% dei voti, mentre Alberto Musy, del terzo polo, il 4,8%

Affluenza in aumento rispetto alle elezioni passate. La percentuale di votanti sale dal 66,5 al 67,8.

Non ha nascosto la commozione Piero Fassino quando a ringraziato i suoi elettori. “Provo un sentimento di grande gratitudine sia nei confronti dei torinesi che con oltre il 60% di partecipazione al voto hanno dato a queste elezioni un significato di partecipazione democratica – ha detto il neoeletto – sia nei confronti di quanti mi hanno scelto nonostante la frammentazione di 12 candidati sindaci e 37 liste. Il risultato di oggi rappresenta l’identificazione della città nella mia candidatura”. Fassino ci ha tenuto a sottolineare anche l’impegno del sindaco uscente Sergio Chiamparino, “un grande sindaco che ha restituito ai torinesi l’orgoglio di esserlo ed io gli sono grato per il sostegno fraterno che mi ha assicurato fin dal primo giorno della mia candidatura”.

Il candidato vincitore ha ricevuto una telefonata di congratulazioni da parte dello sconfitto Michele Coppola. “Lo ringrazio di questo atto di sensibilità e di civiltà – ha detto Fassino – che corrisponde, peraltro, al tono civile con cui tutta la campagna elettorale si è svolta a Torino”.

Fonte: Ministero dell’Interno

Articolo precedenteFrancia, reazioni su Strauss-Khan
Prossimo articoloMilano al ballottaggio, Pisapia supera la Moratti, flop di Berlusconi

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here