Casinò on line , secondo i dati raccolti da NetBetCasino.it Lombardia, Lazio e Campania sono le regioni dove si gioca di più

0
411

La Lombardia si conferma la regione in cui si gioca di più in Italia con il 19% del mercato italiano e una spesa pro-capite di 850 euro. Al secondo posto si posiziona il Lazio con il 14%, ma con una spesa media per abitante maggiore: ben 900 euro. Al terzo posto la Campania con il 12% e una spesa pro-capite di 800 euro. Poi ancora al quarto e quinto posto seguono l’Emilia Romagna e il Veneto, rispettivamente con 10% e l’8% del mercato italiano.

La spesa pro-capite maggiore in Italia si ha dunque nel Lazio (900 euro pro-capite), dove nel 2012, secondo le stime del portale www.netbetcasino.it l’intero comparto dei casinò on-line si attesterà sui 5,6 miliardi di euro, al secondo posto dopo la Lombardia a quota 7,6 miliardi di euro.

In relazione alle previsioni 2012, seguono poi Campania a 4,8 miliardi, Emilia Romagna a 4 miliardi, Veneto a 3,2 miliardi e quindi le altre regioni per un totale complessivo in Italia di 40 miliardi di euro. Numeri tanto importanti da far sì che anche gli Stati Uniti d’America, vista la crisi mondiale e i suoi effetti sull’economia che non risparmiano neanche Las Vegas, intenda ora regolamentare il gioco prendendo ad esempio il modello italiano.

Con la crisi economica, il governo statunitense non intende più rinunciare alle ingenti entrate che il mercato dei giochi on-line è in grado di garantire e per farlo il modello italiano sembra essere quello più conveniente. «Una soluzione che determinerà un cambiamento sostanziale nel panorama dei giochi on-line statunitensi, con nuovi operatori che saranno pronti a fare il loro ingresso in un mercato evidentemente molto redditizio» commenta Kenny Ibgui, amministratore delegato di BPG, società proprietaria del portali www.netbetcasino.it, dove è possibile accedere a centinaia di giochi da casinò, che si configura leader in Italia nel settore dei giochi da casinò su Internet.

Lascia un commento