“La Notte dei Musei” alla Galleria Nazionale di Cosenza

1
393

staurotecaSabato 16 maggio la Galleria Nazionale di Cosenza fa le ore piccole.
La Notte dei Musei, l’appuntamento che dal 2005 in tutta Europa apre le porte dei luoghi d’arte fino all’una del mattino, approda per la prima volta a Cosenza.
L’iniziativa, che si svolge in orari insoliti per favorire la fruizione delle collezioni museali a target e interessi diversi, ospiterà, a partire dalle ore 21.00 e fino a notte fonda, La GNC fra suoni e visioni, una serata di grande musica dal vivo a cura del Conservatorio di Musica “Stanislao Giacomantonio” di Cosenza.
Maestri e allievi della prestigiosa istituzione del capoluogo bruzio, nel corso di questa lunga e straordinaria notte, eseguiranno brani – dalla musica antica al contemporaneo – fianco a fianco con i tesori d’arte della Galleria Nazionale di Cosenza.
L’idea di portare l’arte in mezzo all’arte, in un dialogo fatto di contaminazioni e rimandi, avvolgerà gli spettatori in un’atmosfera inedita creando esperienze emotive ed evocative finalizzate ad una comprensione artistica più ampia e completa.
Il programma prevede:
Ensemble di flauti, ore 21.00, negli spazi antistanti le sale espositive della Galleria Nazionale di Cosenza, con musiche di A. Vivaldi;
Ensemble corale, ore 21.30, nella sala dedicata ai capolavori di Luca Giordano, con musiche di G. P. da Palestrina, D. Bartolucci, W. A. Mozart, A. Banchieri;
Pianoforte solista, ore 21.45, nel Salone delle Conferenze, con musiche di M. P. Mussorgsky;
Sassofono solista, ore 22.30, nello spazio che ospita la Bagnante di Emilio Greco, con musiche di R. Noda, E. Bozza;
Trio di arpe celtiche, ore 22.45, nella sala della Stauroteca, con musiche dall’Irlanda;
Quartetto di sassofoni, ore 23.30, negli spazi antistanti le sale espositive, con musiche di J. B. Singelee, A. Piazzolla, P. Desmond, C. Debussy;
Duo pianoforte e violino, ore 24.00, nel Salone delle Conferenze, con la Sonata op. 24 La primavera di L. van Beethoven.
Chiuderà la Notte dei Musei della GNC, con inizio alle ore 24.30, una perfomance jazz nella sala dedicata al ‘600.
L’iniziativa, che rinnova la collaborazione tra la Soprintendenza BSAE della Calabria e il Conservatorio di Musica di Cosenza, vivrà una sua interessante anticipazione.
Venerdì 15 maggio, alle ore 18.00, nel Salone delle Conferenze di Palazzo Arnone, il Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio cosentino presenterà il cd “Musiche al Castello”. Interverranno: Fabio De Chirico, Soprintendente BSAE della Calabria; Giorgio Reda, direttore Conservatorio di Musica di Cosenza; Gioacchino De Padova, docente del Dipartimento di Musica Antica dello stesso istituto.
A seguire l’Ensemble barocco del Conservatorio eseguirà musiche di G. Sammartini, G.F. Haendel e F. Couperin.