Premio Elsa Morante Cinema a Bratislava

0
183

giuriaa-bratilsavaBratislava – Si è aperto con un saluto allo scrittore Nico Orengo, giurato del Premio recentemente scomparso a Torino, il Premio Elsa Morante Cinema a Bratislava.
Presso il Ministero della Cultura della capitale slovacca, Dacia  Maraini ha voluto ricordare con affetto e commozione la “visione colorata del mondo” del collega ligure e dedicare un lungo applauso prima della cerimonia della nuova sezione del Morante.
L’evento è stato accolto con grande entusiasmo dal direttore dell’Istituto di Cultura Italiano di Bratislava Teresa Triscari, e dall’Ambasciatore Italiano Brunella Borzi Cornacchia, entusiasta di ospitare una manifestazione così prestigiosa, e auspicando di poterla accogliere per le successive edizioni. La manifestazione si è inserita inoltre nell’ambito delle celebrazioni del decennale della fondazione dell’Istituto Italiano di Cultura e nel più ampio quadro di “Dolce Vitaj”, festival della cultura italiana a Bratislava che abbraccia tutto il mese di giugno (gioco di parole che coniuga i due Paesi su “La dolce vita di Fellini, e “Vitaj” che in slovacco significa “benvenuto”).
A ricevere i prestigiosi riconoscimenti, sono stati il regista Marco Risi e lo sceneggiatore Andrea Purgatori, per il film Fortapasc, il regista slovacco Jurai Jakubisko ed il traduttore Frantisek Hruska, alla presenza di una rappresentanza della giuria presieduta da Dacia Maraini, composta da Francesco Cevasco, Enzo Colimoro, Tjuna Notarbartolo (direttore della manifestazione) e Teresa Triscari.
Alla consegna del Premio Morante Cinema Miglior Regista Straniero, dopo aver ricordato la sua amicizia con Fellini, Jurai Jakubisko si è detto emozionato ed onorato: “Ho vinto cento premi, ma quelli italiani hanno un grande valore per me, perché mi riportano alla mia partenza professionale”. Ha menzionato infine i suoi ricordi italiani legati al Festival di Venezia ed anche ai grandi Pasolini e Visconti.
“La cultura unisce Paesi e generazioni diverse – ha dichiarato Frantisek Hruska, vincitore del Premio Morante Cinema per la Diffusione della Cultura Italiana – e sono grato al Premio e alla cultura italiana per ricevere lo stesso riconoscimento di Jacubiscko e Risi”.
Soddisfatto anche il vincitore del Premio Elsa Morante Cinema 2009, Marco Risi, insieme allo sceneggiatore Andrea Purgatori. “E’ emozionante ricevere un premio serio e prestigioso come l’Elsa Morante, che porta con sé l’aurea intensa della scrittrice a cui è intitolato. Inoltre è motivo di commozione il fatto che lo stesso Premio, alla Carriera, fu ricevuto da mio padre nel 2004. E’ un onore per me anche essere il primo regista italiano ad inaugurare questa nuova sezione del Morante, dedicata al cinema”.
Salutando il pubblico slovacco, la Maraini si è soffermata inoltre sulla letteratura italiana, definendo quella attuale di grande vitalità: “Ci sono oggi giovani scrittori, come Saviano, che rivelano una grande attenzione sociale. Sarà dovuto, forse, al degrado linguistico e psicologico dell’attuale società italiana.”

Info: 3383059301- 3397916553 –premioelsamorante@premioelsamorante.it

Lascia un commento