“Undicesimo: fuma” l’edizione italiana di “Fume et tuè”

0
816

Tradotto per la prima volta in Italia dalla casa editrice fiorentina Vallecchi, Antoine Laurain, francese, autore di romanzi, sarà in Italia, all’Istituto francese di Firenze, sabato 6 febbraio alle ore 17, per presentare il suo libro “Undicesimo: fuma”, edizione italiana di “Fume et tuè”, un noir avvincente e politicamente scorretto, protagonista un fumatore serial killer, accolto con entusiasmo dal pubblico francese . Il giovane autore, nel 2007 vincitore del Premio Drouot, ha già all’attivo tre titoli editi da Le Passage ed ha pubblicato di recente in Francia “Carrefour des nostalgies” che sta riscuotendo grande successo di vendite e di critica . Info : C/o Istituto francese di Firenze, piazza Ognissanti 2 Tel 055 2718801 info@istitutofrancese.it www.istitutofrancese.it / In francese con traduzione in italiano / Ingresso libero. Il libro è disponibile in libreria dal 27 gennaio.

Cinquantenne di successo, Fabrice Valantine è un brillante dirigente di una prestigiosa società, ha una moglie bella, una figlia adolescente, ma soprattutto è un fumatore accanito, visceralmente legato ai suoi due pacchetti giornalieri di bionde Benson. La legge contro il fumo che entra in vigore in Francia nel 2007 gli sconvolge la vita. Dopo una seduta di ipnosi cui si sottopone per le pressanti insistenze della moglie, Fabrice perde completamente il piacere di fumare, la sigaretta lo disgusta, ma è un cambiamento troppo grande, un “lutto”, che lo destabilizza. Così, dopo un primo delitto accidentale, Fabrice scopre che può tornare a gustare l’agognata sigaretta dopo aver ammazzato qualcuno e intraprende, con metodo e applicazione, la carriera di serial killer.
Un noir avvincente e coinvolgente all’insegna del politicamente scorretto e del dissacratorio, narrato con leggerezza e divertimento ma anche con una sorta di malinconica indignazione, solo apparentemente cinica e svagata. ( pagg.240, 16 euro)

L’autore
Antoine Laurain è un promettente e giovane autore francese con un percorso atipico di scenografo, antiquario e collezionista. Ha pubblicato Ailleurs si j’y suis (2007), vincitore del premio Drouot e Carrefour des nostalgies (2009). Fume et tue (2008), accolto con entusiasmo dal pubblico francese, è la sua prima opera tradotta in Italia. http://antoinelaurain.blogspot.com/

Lascia un commento