Il teorema dell’apocalisse

0
190

In poche ore, tutto sembra crollare intorno a David Swift, professore di Storia della scienza alla Columbia University. Tutti gli organi di informazione parlano di un’unica notizia: alla fine l’Iran ha davvero costruito e testato una bomba atomica. Come gli comunica un vecchio amico, durante l’esplosione si è creata, seppur per una brevissima frazione di secondo, un’anomalia dello spazio-tempo paragonabile a quella originata dal Big Bang. Il dramma nucleare tuttavia non è l’unico problema che quel giorno coglie David all’improvviso. Suo figlio adottivo Michael è stato rapito da una setta di fondamentalisti cristiani intenzionati ad appropriarsi della formula che il ragazzo, autistico e geniale, custodisce nella sua mente. Con quella “teoria unificata dei campi”, la formula in grado di spiegare tutte le leggi dell’universo, sarebbero in grado di “aprire le porte del Regno dei Cieli”. Affiancato da un agente dell’FBI, David si getterà alla ricerca del figlio in una lotta contro il tempo che rischia di mettere in pericolo il destino dell’intero pianeta.

* Il teorema dell’apocalisse * di Mark Alpert (Ed. Nord, trad. di Roberta Zuppet, pp. 402, euro 18,60).

Lascia un commento