“Pensiero mattutino” di Martyna Smith

0
278

Mi hanno ridistrutta,
frantumata su un tappeto di granito,
lasciata in lacrime,
resa K.O. e ora quella fitta al torace.

Quell avvilimento,
quella sensazione di motore umano ingolfato,
quel gomitolo intricato di dolore,
quel groviglio di alghe sporke in un mare di petrolio,
il cuore ha assunto la forma di una mela marcia.

In cunicoli senza uscita,
cerco a tastoni
l’interruttore x spengere la mia catastrofe.

Martyna Smith

Lascia un commento