Una pessima allieva

0
201

Kali non è un’allieva come le altre. Anna lo capisce subito appena la vede entrare in classe per la prima volta: capelli rossi, camicetta troppo attillata, reggiseno provocante in bella vista. E uno sguardo bellicoso, proprio come la divinità indiana a cui è ispirato il suo nome. Ma Anna non si fa intimidire così facilmente. Sì, la sua vita privata è un disastro: il suo matrimonio arranca, e anche l’avventura extraconiugale che ha iniziato per consolarsi si sta lentamente trasformando in un cappio intorno al collo. Ma è nella sua classe che la donna dà il meglio di sé. Come insegnante è davvero in gamba: segue le regole, lavora sodo e ottiene ottimi risultati, anche con gli elementi più difficili. Kali è bellissima, intelligente, spiazzante, ma anche estremamente vulnerabile e bisognosa di una guida. Anna instaura da subito un rapporto speciale con la ragazza, un rapporto che dovrebbe colmare il vuoto nella sua vita di quarantenne senza figli. Un’amicizia che potrebbe salvare entrambe, ma che invece trascina la vita professionale e privata di Anna in una spirale che minaccia di distruggere tutto ciò che è più importante per lei.

* Una pessima allieva * di Kate Long (Ed. Garzanti, trad. di Sara Caraffini, pp. 390, euro 18,60).

Condividi
Articolo precedenteLa ragazza yemenita
Prossimo articoloContento tu

Lascia un commento