L’imprevisto

0
209

Al liceo Sainte-Agathe erano le più popolari. Belle, piene di vita, sempre sorridenti. E soprattutto inseparabili. Olivia la sognatrice, Jenny l’appassionata, Axelle l’aristocratica, Gwénola la bretone. “I quattro elementi”, così tutti le chiamavano. Eppure, vent’anni più tardi, ognuna di loro ha costruito la propria vita lontano dalle altre. Tutte hanno dimenticato la loro amicizia, o hanno preferito dimenticarla, ignorando il fatto che è proprio il passato comune che ha distribuito le carte della loro attuale esistenza. Gwénola conduce una vita solitaria su un’isola bretone, scrivendo per il giornale locale; Olivia è una famosa scrittrice di romanzi con un inconfessabile segreto; Axelle vive in un castello nel Sud-ovest, perfetta moglie di un uomo politico; Jenny si è trasferita a Roma ed è l’amante di un barone italiano. Ma in un mattino di settembre, un invito a una festa di ex allieve torna a scombinare i giochi. E le quattro donne, con un misto di paura, gioia e impazienza, si ritrovano al loro solito caffè. Gli anni non le hanno cambiate così tanto. Soltanto Jenny sembra non essere più la stessa. Certo, assomiglia alla vecchia compagna di classe, conosce dettagli intimi del passato delle sue amiche, ma stranamente sembra ignorare alcuni fatti che invece la riguardano di persona. Chi è veramente? La manipolatrice venuta a farsi perdonare i suoi misfatti o una sconosciuta che usurpa la sua identità?

* L’imprevisto * di Lorraine Fouchet (Ed. Garzanti, trad. di Doriana Comerlati, pp. 350, euro 18,60).

Lascia un commento