In libreria “Con tutti i posti che ci sono…Cronache semiserie lungo la Transiberiana” di Paolo Cagnan

0
657

Il viaggiatore indipendente è un tipo strano, ossessionato da mille fissazioni e paure ma sempre irresistibilmente attratto dall’ignoto, dalla diversità. Lo sa bene Paolo, viaggiatore insaziabile pronto a tutto, ma… «con tutti i posti che ci sono, proprio in Siberia?» si chiede appena messo piede sui famosi vagoni della Transiberiana in partenza per la prossima avventura. Tutto sembra preannunciare che l’esperienza questa volta non sarà delle migliori: il treno è scomodo, il paesaggio è noioso, il cibo immangiabile e invece… incontri inaspettati, luoghi insoliti e piacevoli sorprese stuzzicano via via la curiosità del nostro protagonista.
metÜ-mezza-okUltimo titolo della collana Off the road in libreria è questo “Con tutti i posti che ci sono…Cronache semiserie lungo la Transiberiana ( pp. 208, Euro 10,00), Cagnan descrive, con ironia e freschezza un viaggio davvero insolito in cui si susseguono infinite distese di steppa siberiana e surreali cittadine ai confini della Mongolia, ma soprattutto le persone che abitano questi luoghi, persone “strane”, sospese nel tempo e nella storia, reduci di un passato difficile spesso impazienti di afferrare il futuro, altre volte pigri e spaesati superstiti dell’era sovietica, senza più un riferimento. Uno sguardo leggero e divertito, arguto e mai superficiale su uno dei luoghi più affascinanti e surreali da visitare.

L’autore
Paolo Cagnan (1967), è caporedattore del quotidiano « Alto Adige » fondato nel 1945 con sede a Bolzano , ha collaborato ad alcuni programmi Rai. Nel 1997 ha vinto il premio letterario Storie di vita all’opposizione con Il comandante Gonzalo va alla guerra, fra le sue pubblicazioni: Delitti e misteri, Trovate il pilota Wisner, Similaun e Juanita, Trilogia in giallo.

Lascia un commento