Moore, credo all’American Dream

0
174

Venezia – Michael Moore, ‘fustigatore dei costumi’, al Lido per il suo ultimo ‘Capitalism, a love story’, crede ancora nel sogno americano. Il regista parla dei mille argomenti suscitati dal suo ultimo lavoro in cui tesi principale e’: il capitalismo e’ il male in persona e i suoi demoni sono le banche.

Lascia un commento