Le ragazze sexy olandesi finiscono in tribunale per pubblicità illegale

0
162

Poteva essere una delle tante curiosità di questo Mondiale sudafricano, invece la vicenda delle bionde ragazze cacciate dallo stadio perché indossavano un miniabito arancione donato da una marca di birra non associata alla Fifa rischia di trasformarsi in un incidente diplomatico fra l’Aja e Pretoria. Stamattina due giovani olandesi sono state arrestate e saranno processate martedì prossimo per il reato di pubblicità illegale. L’Aja ha definito il provvedimento “oltraggioso”. Le due donne sono state poi liberate su cauzione. Intanto nel Paese cresce il malumore verso la onnipotente Fifa e oggi a Durban 3.000 persone hanno manifestato all’insegna di slogan come “un Mondiale per tutti” “La gente prima del profitto” e contro la “mafia” della Fifa, secondo i media online sudafricani.

Lascia un commento