Maldive, manifestazioni contro il carovita

0
327

Forti proteste alle Maldive. Negli ultimi giorni, questo paradiso per turisti di tutto il mondo, sta diventando terra di un malcontento generale.

Al centro delle manifestazioni la recente svalutazione della Rufiyaa, moneta maldiviana. Questa operazione ha portato ad un deciso aumento dei prezzi per i beni primari, in larga parte importati. Si stima un aumento generale del 30% circa. Per molti oppositori, se il premier Mohammed Nasheed non è in grado di affrontare la situazione deve lasciare.

Intanto si contano fra le tremila e le cinquemila persone a manifestare nella capitale Male. Registrati diversi scontri con polizia. Mohammed Shareef, portavoce della forza di opposizione Dhivehi Raithunge Party, denuncia aggressioni e arresti indiscriminati da parte delle forze dell’ordine. Queste in un comunicato scrivono di avere agito senza eccessiva violenza.

Nasheed, eletto nel 2008, risponde che l’aumento dei prezzi è dovuto alla crisi mondiale. Sfasciare finestre e lanciare oggetti, dice, non sono metodi per rilanciare l’economia. Si prevedono proteste anche per stanotte.

Lascia un commento