Gran Bretgna, vittime a Birmingham

0
612

Ancora vittime nei disordini in Gran Bretagna. A morire questa volta sono tre persone a Birmingham, nel tentativo di proteggere negozi presi d’assalto.

L’aggresione è dei questa notte. Dalle prime testimonianze,  tre uomini stavano spegnendo delle fiamme intorno un edificio, quando un auto a folle velocità gli ha travolti. Le vittime di ventuno, trenta e trentun anni sono rimasti uccisi nel quartiere Winson Green abitato da molti asiatici. Ammontano così a quattro i morti totali degli scontri. Il primo sabato scorso  a Tottenaham, poi ieri nel sud di Londra  e tre ieri. Nella notte un sospetto per i morti di Birmingham è stato arrestato.

Una situazione che alterna momenti di tensione a tranquillità. Nella capitale la situazione si è calmata, dopo i sedicimila agenti impiegati. Per il premier David Cameron si tratta di un’azione efficace per la lotta alla violenza.  Intanto circa duecento persone della comunità asiatica di Birmimgham sono in ospedale.

Lascia un commento