L’ombra del terrorismo sull’aereo della Malaysia Airline scomparso

0
65

Emerge inquietante l’ipotesi di un attentato per spiegare la scomparsa dell’aereo Malaysia Airlines di cui si sono perse le tracce ieri. Il Boeing 777-200 con 239 persone a bordo era decollato da Kuala Lumpur ed era diretto a Pechino. Dopo un paio d’ore di volo si sono persi i contatti, senza che i piloti lanciassero alcun segnale d’allarme o segnalassero guasti tecnici. Ed è proprio questo uno degli elementi che portano a sospettare di un atto terroristico. L’altro è la presenza nella lista dei passeggeri di due persone che non erano a bordo, i cui passaporti erano stati rubati in Thailandia negli ultimi due anni. Uno è l’italiano Luigi Maraldi, 37 anni, di Cesena. L’altro è un cittadino austriaco, il trentenne Christian Kozel