L’Unione calcio russa difende l’operato di Capello, “avanti assieme”

0
76

Mosca – L’Unione calcistica russa difende l’operato del ct della nazionale Fabio Capello dopo la mancata qualificazione agli ottavi dei mondiali brasiliani, che ha sollevato polemiche e critiche in patria dal mondo politico a quello mediatico e sportivo. Oggi è sceso in campo il suo presidente, Nikolai Tolstikh, che ha escluso la rescissione del contratto (secondo Sport Express costerebbe una penale di circa 30 milioni di euro) e invitato a guardare avanti in modo costruttivo.