Obama e Castro: “giorno nuovo” ma restano “divergenze”

0
148

Embargo, prigionieri politici, diritti umani. Oltre le sanzioni, oltre le opportunità commerciali che il “nuovo giorno” nelle relazioni tra Cuba e Stati Uniti apre, oltre tutto questo restano intatte le “divergenze” tra Washington e L’Avana. “E’ un giorno nuovo”, ha detto Barack Obama rivolto a Raul Castro nel primo incontro che i due hanno a Cuba; il secondo gli fa eco: “Confido in un nuovo tipo di relazioni, come non è mai esistito”. Poi il presidente cubano, fratello di Fidel, ha raccontato la storia di Diane Nyad, una nuotatrice americana che ha ripetutamente tentato di nuotare dalla Florida a Cuba senza protezioni dagli squali.