Obama interviene per Citicorp e promette di dimezzare il deficit. Wall Street -3,41%

0
202

feat_624x351_welcomeMentre la Casa Bianca è pronta a “nazionalizzare” le banche, Wall Street chiude in forte calo con il Dow Jones -3,41%. Al termine delle contrattazioni il Dow Jones ha perso il 3,41% a 7.114,78 punti. Ancora piu’ negativo il Nasdaq che ha ceduto il 3,71% attestandosi a quota 1.387,72 punti. E’ il dato piu’ basso dal 1997. In giornata il governo Usa aveva ammesso di essere aperto all’ipotesi di una “parziale nazionalizzazione” del colosso finanziario Citigroup.
Un portavoce del Tesoro, secondo quanto riferisce il Financial Times, “è aperto a considerare la richiesta di trasformare in azioni ordinarie le azioni privilegiate attualmente detenute dall’amministrazione di Washington”. Il portavoce del Tesoro spiega che il nuovo piano di stabilizzazione finanziaria del sistema finanziario prevede la possibilità di trasformare in azioni ordinarie le azioni privilegiate attualmente detenute dal Tesoro Usa.
Nel frattempo Barack Obama, ha promesso di dimezzare il deficit ereditato dall’amministrazione Bush entro il 2013, ovvero nel corso del suo primo mandato. Obama e’ intervenuto all’apertura dei lavori del “Fiscal Responsibility Summit” alla Casa Bianca.