Ricerca e competitività: un bando per quattro regioni del Sud

0
256

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con decreto pubblicato nella GU del 21 gennaio 2010, promuove un invito per la presentazione di progetti di ricerca industriale, nell’ambito del Programma operativo nazionale “Ricerca e competitività 2007-2013”, PON R&C, asse I.

Il Programma, cofinanziato da risorse comunitarie FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) e da risorse nazionali, promuove iniziative e progetti nei campi della ricerca scientifica, della competitività e dell’innovazione industriale nelle Regioni meno avanzate, comprese nell’Obiettivo Convergenza (Calabria, Campania, Puglia, Sicilia). I progetti dovranno essere sviluppati nei nove ambiti strategici di riferimento previsti dagli accordi di programma e riguardare lo sviluppo della ricerca industriale, di attività non preponderanti di sviluppo sperimentale e le connesse attività di formazione di ricercatori e tecnici di ricerca. Possono presentare domanda di cofinanziamento le piccole e medie imprese, le imprese artigiane, le grandi imprese, i consorzi e le società consortili, i centri di ricerca e i parchi scientifici e tecnologici.

I proponenti sono ammissibili se dispongono di una stabile organizzazione localizzata nelle Regioni della Convergenza o si impegnino a predisporla in tali aree. I progetti devono essere presentati tramite i servizi dello sportello telematico SIRIO (http://roma.cilea.it/Sirio) che sarà attivo a partire dal 10 febbraio 2010. Il bando scade il 9 aprile 2010. Le risorse impegnate ammontano complessivamente a 465 milioni di euro: 80 milioni alla Regione Calabria; 145 milioni alla Regione Campania; 150 milioni di euro alla Regione Puglia; 90 milioni di euro alla Regione Siciliana. I soggetti ammissibili (esclusi i parchi scientifici e tecnologici) possono presentare progetti congiunti con le Università, l’ENEA, l’Asi ed altri organismi di ricerca.

Lascia un commento