Settore Metallurgico in Russia: Frost & Sullivan Stima Forte Crescita

0
146

Il recupero dell’economia globale, l’aumento del prezzo dei metalli e la competitività nei costi delle grandi aziende verticalmente integrate stanno dando lustro al settore metallurgico russo. Nel 2010, l’industria dei metalli ed i prodotti metallurgici hanno registrato entrate quattro volte maggiori rispetto all’industria mineraria.

Una nuova analisi di Frost & Sullivan (http://www.industrialautomation.frost.com), intitolata “Overview of the Russian Metal Industry”, rileva che il settore ha prodotto 76.2 milioni di tonnellate di metalli grezzi nel 2010 e stima che questa cifra raggiungerà quota 129 milioni di tonnellate nel 2017. La ricerca coinvolge i metalli ferrosi (ferro e acciaio), i metalli non ferrosi (alluminio, rame e nichel) e i metalli preziosi (oro e argento).

“Nonostante l’industria dei metalli sia in crescita da decenni, essa mantiene un passo dinamico ed è probabile che assisterà ad un tasso di crescita annuo medio di circa il 7.8% in termini di volume tra il 2011 e il 2017, – osserva Monika Nowotnik, analista di Frost & Sullivan. – Il settore è ancora in fase di sviluppo, grazie ai nuovi progetti di esplorazione sostenuti sia da aziende private sia dal governo russo.”

Si prevede che la domanda globale per i metalli aumenterà gradualmente in seguito alla ripresa dell’economia mondiale. L’industria dei metalli dipende fortemente dalla domanda da parte delle principali industrie clienti – costruzioni, trasporti, automobili ed elettronica: il recupero di questi settori nel 2010 ha dato slancio alla domanda di metalli.

“Uno dei principali vantaggi del settore metallurgico russo è il basso costo della produzione dei metalli, – afferma Nowotnik. – Ciò è a sua volta dovuto all’abbondanza delle risorse metallurgiche ed al basso costo sia della generazione di energia sia della manodopera qualificata.”

Le grandi aziende russe verticalmente integrate offrono vantaggi significativi dal punto di vista dei costi. D’altra parte, devono affrontare diverse limitazioni, tra cui la bassa domanda domestica di prodotti metallurgici, l’aumento dei costi dell’energia e la mancanza di investimenti.

“Complessivamente, il settore metallurgico russo ha bisogno di cospicui investimenti nell’infrastruttura e nello sviluppo tecnologico, – afferma Nowotnik. – Le nuove infrastrutture dovrebbero comprendere impianti moderni, equipaggiamenti aggiornati ed una rafforzata rete di trasporti, specialmente nell’estremo Est della Siberia”.

In aggiunta, in Russia le aziende sono focalizzate sull’aumento dei profitti e della resa piuttosto che sulla creazione di prodotti a valore aggiunto. Ciò costituirà una sfida importante nel lungo periodo, poiché attualmente l’industria dei metalli dipende dai volatili mercati globali a causa della bassa domanda domestica per i prodotti metallurgici.

“I prezzi dei beni di metallo elaborati e di alto valore sono meno condizionati dalle fluttuazioni economiche del mercato globale, – spiega Nowotnik. – Inoltre, è probabile che l’economia del Paese diventerà più stabile grazie alla produzione ben sviluppata di prodotti ad alto valore aggiunto.”

Anche l’aumento dei prezzi dell’energia avrà un impatto sull’industria dei metalli. Pertanto, le aziende dovrebbero focalizzarsi sullo sviluppo di tecnologie ‘verdi’ innovative, per rendere possibile un consumo energetico inferiore ed allo stesso tempo limitare la produzione di scarti ed inquinamento. “Nel lungo periodo, le moderne tecnologie permetteranno al settore metallurgico russo di restare competitivo nei costi”, conclude Nowotnik.

Le crescenti opportunità offerte dalla regione Est-Europea verranno analizzate da Frost & Sullivan nel prossimo online briefing della serie sulla crescita dei mercati emergenti (Emerging Markets Growth Series) incentrato sull’Europa dell’Est (Polonia e Russia). Il briefing si terrà domani, martedì 27 Settembre 2011, alle ore 17.00.

Per registrarsi al briefing, o per maggiori informazioni su questo studio, si prega di contattare Anna Zanchi, Corporate Communications di Frost & Sullivan, all’indirizzo anna.zanchi@frost.com

L’analisi “Overview of the Russian Metal Industry” fa parte del programma Industrial Automation & Process Control Growth Partnership Services, che comprende anche ricerche nei seguenti mercati: “South African Diamond Market” e “South African Platinum Group Metals Market”. Tutti i servizi di ricerca inclusi nel pacchetto forniscono dettagliate opportunità di mercato e trend di produzione stimati in seguito ad esaurienti colloqui con gli attori che operano sul mercato

Lascia un commento