7.300 persone in eccedenza nelle amministrazioni centrali

0
376

Londra – Negli enti previdenziali e negli enti parco dovrebbero esserci 3.300 eccedenze di personale non dirigenziale, che se si cumulano alle 4.028 già previste per le prime 50 amministrazioni dello Stato portano il totale a 7.300 persone in eccedenza nelle amministrazioni centrali.

Con queste parole il ministro della Funzione pubblica, Patroni Griffi, ha illustrato la situaizone della Pubblia Amministrazione alla Camera. I precari sono 260.000, ma non si pu| pensare a una”stabilizzazione di massa” 30.000 sono nella scuola, 115.000 tra sanit¼ ed enti locali e 15.000 nelle amministrazioni centrali, ha detto.

Lascia un commento